venerdì 6 ottobre 2017

Come sopravvivere allo stress autunnale, o almeno, come ci provo!!

05:40 18 Comments

Per me questo è un periodo davvero stressante e non solo per l'arrivo dell'autunno ma per una serie di strani ed eccitantissimi eventi!! Sono settimane che mi divido tra lavoro (nota dolente!!) e la mia bellissima ( e assolutamente ancora vuota e desolata) nuova casina! Eh si, finalmente ce l'ho fatta, un appartamento tutto per me!!!! Non ci posso ancora credere!!

Però si sa i traslochi sono faticosi ed io ho appena cominciato! Per ora la casa è vuota e polverosa ed avrebbe sicuramente bisogno di qualche lavoretto, ma piano piano piano le cose si sistemeranno! Questo (unito al fatto che non ho ancora fatto un contratto per avere internet a casa) spiega il perchè della mia assenza su questo blog, ma vi prometto che passerò a vedere tutti i vostri nuovi post.

Detto questo in questi giorni mi sono detta che per sopravvivere a tutti questi cambiamenti ( del tempo, della vita e chi più ne ha più ne metta) avevo bisogno di una pausa tutta per me e quindi ecco qui l'ispirazione per questo post.

Gli ingredienti fondamentali per questa ricetta di relax sono: un buon libro, un tè caldo, aloe vera e spezie a volontà.

Il libro sul mio comodino:  credo che Sherlock Holmes sia il personaggio perfetto per tenermi compagnia nelle sere d'autunno. Basta sfogliare le pagine per immergersi nell'atmosfera brumosa della Londra a cavallo tra '800 e '900. Così in men che non si dica mi ritrovo anche io nello studio in rosso, al 221B di Baker Street o nella campagna inglese con una pipa tra le labbra e il cappotto umido. Sono innamorata di questo personaggio che non solo non passa mai di moda, ma non annoia assolutamente mai.

Il tè delle cinque: veramente è il tè di tutte le ore, finalmente passato il caldo posso tornare alla mia abitudine di bere una bella tazza di tè. D'altra parte cosa sarebbe un buon libro senza una tazza di tè bollente? Per l'autunno preferico tè neri e speziati ( cannella, chiodi di garofano, pepe nero), insomma quei sapori un po' esotici e avvolgenti che coccolano ad ogni sorso. All'ultima sosta al supermercato però nel mio carrello è caduta (per sbaglio eh, lo giuro) una confezione di tè alla rosa che mi ha subito conquistata! amore a primo assaggio.

Aloe Vera mania: non starò qui ad annoiarvi sui benefici dell'Aloe Vera, ne saprete sicuramente più di me, ma...voi l'avete mai assaggiata?? Sugli scaffali dell'Esselunga ho trovato delle bibite a base di Aloe e ho voluto provarla . La marca si chiama Tropical e la bevanda mi ha davvero sorpreso. Ha un sapore dolce pur non contenendo zucchero e contiene il 20% di succo e polpa di Aloe ( avete mai guardato le etichette dei succhi di frutta? a volte non hanno neanche il 10% di succo). Ha una consistenza leggermente gelatinosa che non da assolutamente fastidio al paato, ma  rinfresca e rigenera e scommetto che può essere usata in tantissimi modi, io per esempio la uso al posto del latte per fare frullari di frutta e vi garantisco che il risultato è veramente delizioso. Vorrei sbizzarrimi per creare anche un cocktail quindi chi ha una ricetta non sia timido e me la passi!! 1/2 litro lho pagato 1,60 Euro e ne è valsa veramente la pena.


 Spezie, spezie e ancora spezie: l'autunno porta con se sapori e odori veramente fantastici e le spezie fanno da padrone in questo periodo, in cucina e non solo. Per colazione avete mai provato il latte d'oro? Ad una tazza di latte (caldo o freddo che sia) aggiungete un po' di zenzero e curcuma, il latte sarà saporitissimo e voi sarete subito ricaricate. Io le uso anche per profumare l'acqua della vasca ( cannella e fiori di garofano faranno profumare tutto il vostro bagno), ma anche per una maschera viso fai da te ( alla crema giorno unisco lo zenzero e sulla zota T il pepe nero).

E voi come sopravvivete all'autunno? ogni consiglio è ben accetto!



venerdì 15 settembre 2017

Veet Crema Depilatoria: quando la pigrizia prende il sopravvento

13:39 32 Comments

Ebbene sì! Ci sono cascata. Anche io sono finita nel tunnel della pigrizia più assoluta e davati all'espositore del supermercato le mie mani si sono allungate sul prodotto più demoniaco che ci sia! La famigerata Crema Depilatoria (da da da daaan!!). Tutte sappiamo che la ceretta è il modo migliore per depilarsi correttamente, il risultato è duraturo e i peli crescono sempre più indeboliti, ma a volte, diciamocelo, la comodità vince! Dato che in questo periodo mi sento un po' così...scarica ho deciso che non avevo voglia di aspettare che la lucina sullo scaldacera diventasse rossa (20-30 minuti), di sporcare il bagno e soprattutto di SOFFRIRE!

Il prodotto:

la crema depilatoria Veet Natural Ispirations è adatta a tutti i tipi di pelle ed è arricchiata con olio di semi di uva. E' formulata per essere usata sulle gambe, braccia, ascelle e zona bikini. Sia applica sulla pelle e si lascia agire per un tempo che varia da 5 a 10 minuti a seconda della zona da trattare. Successivsmente può essere rimossa con la spatolina che troverete nella scatola e l'eccesso può essere sciacquato con semplice acqua tiepida.

Cosa ne penso:

Ok non è la cera, lo sappiamo! E sì, i peli ricrescono come dopo aver usato il rasoio, ma a dirvi la verità a me è piaciuta e non ha dato nessun problema nè di prurito nè di lesioni. Io sinceramente l'ho usata anche sull'inguine in una zona un po' più vasta di quella "bikini" e non mi ha dato assolutamente nessun problema. Se però avete la pelle delicata vi consiglio i andarci caute e seguire le istruzioni riportate sulla confezione per evitare spiacevoli incidenti. 

Consigli per evitare danni:

Usate la crema su una zona dopo averla lavata e asciugata tamponando. Se applicate la crema con le mani sciacquatele subito e in modo accurato. NON usate la crema su graffi, escoriazioni, vene varicose e viso. Non ripetete la depilazione sulla stessa zona più volte di seguito e nel caso vi serva una seconda passata aspettate almeno 24h. Non applicate creme profumate, deodoranti o profumi dopo la depilazione (io uso il gel d'aloe che non mi da problemi). Infine, ma non meno importante, se depilate l'inguine indossate biancheria di cotone e non sintetica!


venerdì 1 settembre 2017

L'Oreal Chiave Giovinezza - Come riciclare una crema viso non adatta alla propria pelle

07:13 8 Comments

Quante volte vi è capitato di comprare o ricevere in regalo una crema che non vi è piaciuta? I motivi possono essere infiniti: crea allergie, non è adatta al proprio tipo di pelle o non mantiene le promesse...beh...inutile unire al danno la beffa di dover buttare un prodotto quasi intatto e che è cosato dei soldi!!

Questo è quello che ho pensato io dopo aver provato questa crema L'Oreal.
Chiave Giovinezza, Luce Pura, 10 anni di ricerca sui geni per arrivare poi a un risultato disastroso.

L'unica cosa positiva che posso riscontrare in questa crema è che non unge, per il resto? Da buttare! Illuminare... illumina per carità, ma solo perche al suo interno c'è un colorante perlescente che lascia la pelle lucida e un effetto "sudore" assolutamente non adatto a me che ho la pelle secca, figuriamoci che disastro può essere su qualcuno con la pelle a tendenza grassa! NON OSO IMMAGINARE!

Ma è inutile piangere sul latte versato, ormai l'acquisto sbagliato è stato fatto e possiamo solo spremerci le meningi su come evitare anche il danno al portafoglio e all'ambiente!!

Il riciclo più semplice e immediato è quello di usarla come una crema per il corpo o per i piedi, in questo modo in pochi giorni il barattolo sarà terminato ed anche l'incubo.

Se invece avete finito il vostro scrub preferito potete aggiungere alla crema lo zucchero di canna e usarla sotto la doccia.

Siete delle crative? Miscelatela con ombretti che non usate più o pigmenti vecchi e sbizzarritevi col body-paintig!

Per ultimo (ma forse il più geniale)... avete presente quegli stivali di pelle o eco-pelle che avete messo via durante l'ultimo cambio dell'armadio e che presto sarà tempo di tirare fuori? Trattateli con la crema e rimuovete l'eccesso con una salviettina appena umida e vedrete che torneranno splendenti! Provare per credere!!

E voi? Come riciclate i prodotti che non vi piacciono? Avete mai fatto un acquisto di cui vi siete pentite?

lunedì 21 agosto 2017

Aloe Vera Gel Puro - Quando L'Etichetta Conta

04:38 20 Comments

Salve ragazze come procedono le vacanze? Siete tra le fortunate che si stanno godendo il meritato relax, o tra quelle che come me, quest'anno le ferie le vedranno col binocolo? Qualunque sia la vostra situazione non c'è niente di meglio che l'Aloe Vera per dare sollievo alla vostra pelle e non solo.

Oggi parliamo del Gel Puro di Aloe Vera prodotto da Specchiasol. 
Io l'ho trovato in omaggio all'interno di una rivista e non potevo farmelo scappare! Credo che dovremmo fare due discorsi distinti tra il prodotto e la sua qualità, e il marketing dell'azienda che si riflette su packaging ed informazioni in etichetta.

Il prodotto:

Mi è piaciuto! Sì! Si tratta di un gel fresco e leggero che si assorbe facilente e può avere veramente mille usi. Al posto della crema viso, idrata la pelle senza appesantire ed è fantastico nel periodo estivo. Dopo la depilazione soprattutto nelle zone più delicate, lenisce la pelle e ne limita gli arrossamenti. L'ho trovato fantistico anche  da applicare sulle punture di zanzara, rinfresca la pelle e mi fa resistere dal grattarmi, infine come doposole (il mio naso e le mie spalle ringraziano!!). Comunque scommetto che si può usare per tantissime altre cose, credo che cercherò qualche ricettina su internet per quanto riguarda meschere sia per il viso che per i capelli (a proposito se ne conoscete qualcuna scrivetemela nei commenti, sono sempre pronta a sperimentare!!!).

Il marketing:

Ecco questo non mi è piaciuto!! Chiamarlo Gel Puro non mi sembra proprio il caso anche perchè mi sembra ovvio che per rendere "imbottigliabile e conservabile" il Gel di Aloe degli additivi (Bio o meno) siano necessari. Come ho già scritto in altri post non sono una fissata per il Bio ( ci sto lavorando, ve lo giuro!!), però essere presa in giro proprio no! Dalla foto potete vedere che accanto al "100% Puro Gel di Aloe Vera" c'è scritto (in un carattere diverso, più piccolo e non in grassetto), la magica parolina "con". Cosa vuol dire per noi comuni mortali che andiamo a fare la spesa e buttiamo del carrello un prodotto senza leggere ogni riga dell'etichetta? Vuol dire che il Gel di Aloe utilizzato all'interno del prodotto è si puro e biologico, ma non lo è tutto il prodotto, che ovviamente contiene anche altri ingredienti! Tutto questo discorso per dirvi che questa cosa mi ha infastidita. Credo che l'Italia sia uno dei pochi paesi in cui le etichette debbano essere veramente chiare, ma nonostante questo delle scappatoie le aziende le trovano sempre e a farne le spese siamo sempre noi. Con questo ripeto che il prodotto è veramente valido e ve lo consiglio davvero,

 PERO'

 siate consapevoli di cosa comprate 


giovedì 10 agosto 2017

Etoilez Moi: Esprimi Un Desiderio

10:32 14 Comments




Buona sera ragazze! Oggi sono particolarmente emozionata nello scrivere questo post perchè si tratta della mia prima collaborazione e ne sono veramente onorata. Per di più parliamo di stelle propio nella notte di San Lorenzo! Qualche settimana fa sono stata contattata dal sito etoilez-moi che mi ha fatto scegliere una stella da battezzare. Eh si, ho potuto dare il nome ad una stella e non mi sembra vero.

 Non ho avuto dubbi su cosa scegliere. La stella doveva chiamarsi Pietro & Gemma e trovarsi nella costellazione dei Gemelli, in onore dei miei bellissimi nipotini che da un anno hanno portato gioia e allegria nella nostra famiglia!! I nostri "Gemelli del Destino" dovevano essere festeggiati con un regalo particolare. 

Cosa mi è arrivato? Una descrizione del pacchetto con la spiegazione riguardo al servizio, la spiegazione della posizione e della storia associata alla costellazione scelta, una mappa della costellazione per localiziare la stella appena battezzata e un bellissimo certificato stampato in carta decorata. 

Sul sito potete scegliere il pacchetto più adatto a voi. Esistono diverse fasce di prezzo e pacchetti personalizzati per ogni occasione (battesimo, anniversario e chi più ne ha più ne metta!!)

Credo che sia un'idea davvero originale per un regalo romantico e diverso dal solito che sicuramente stupirà chi lo riceve. Se volete più informazioni visitate il loro sito: http://etoilez-moi.com/it 

Colgo l'occasione per ringraziare Natacha che mi ha permesso di far parte di questo bellissimo progetto e che è stata davvero gentilissima.

Stasera guardare il cielo avrà sicuramente un altro significato.

Che i vostri sogni si avverino.
 

domenica 30 luglio 2017

10 modi per usare l'olio di mandorle

23:38 16 Comments
L'olio di mandorle è un prodotto che non può mancare nel beauty di una donna. Naturale, economico e versatile si presta davvero a mille usi. Ecco qualche semplice consiglio per sfruttarne al meglio le proprietà idratanti e lenitive.

Idratazione profonda


Applicato dopo la doccia sulla pelle umida idrata la pelle in profondità, la rende morbida e liscia e la nutre grazie agli antiossidanti e alla Vit E.

Azione lenitiva e anti-arrossamenti


Se avete la pelle delicata e facilmente irritabile, se soffrite di rossori o prurito, anche dovuti ad allergie, massaggiate la zona interessata con un po' d'olio di mandorla e avrete subito sollievo.

Manicure perfetta

Oltre ad essere un valido sostituto della crema mani (attenzione a non esagerare con le dosi o ungerete tutto ciò che toccate) l'olio di mandorle è perfetto per la manicure o la pedicure. Ammorbidisce le cuticole e ne facilita la rimozione. Io lo metto sulle dita e lo lascio agire qualche minuto, poi spingo le cuticole verso la base dell'unghia (non uso mai lo spingi cuticole di legno perché ho sempre paura di farmi male). Non sciacquate l'olio in eccesso, ma distribuirlo sulle unghie: ha un ottimo effetto rinforzante.

Addio smagliature

Se siete soggette come me a smagliature, o volete prevenirle in gravidanza, l'olio di mandorle vi aiuterà sicuramente. Applicatelo con un movimento circolare sulla zona che volete trattare. È necessario avere costanza ed eseguire un massaggio circolare mattina e sera, ma la vostra pelle vi ringrazierà. La pelle sarà più elastica e il massaggio costante migliora la circolazione riducendo il ristagno di liquidi e anche l'odiata cellulite.

Capelli splendenti


Applicate l'olio sulle lunghezze dopo aver bagnato i capelli e lasciatelo in posa per 20 minuti. Noterete subito la differenza! Saranno luminosi e morbidi, ma attente a evitare il cuoio capelluto o rischiate di appesantire la vostra chioma!

Maschera viso fai da te

Proprio per le sue proprietà l'olio di mandorle è l'ingrediente base ideale per una maschera idratante. Potete veramente sbizzarrirvi con la fantasia. La mia ricetta magica prevede di mescolare all'olio di mandorle farina d'avena, miele e qualche goccia di olio essenziale di lavanda, ma ognuno può aggiungere gli ingredienti adatti al proprio tipo di pelle. Non esagerate però se avete la pelle grassa. Io ad esempio evito la zona a T. Lasciate agire 20-30 minuti e risciacquate con abbondante acqua tiepida.

Lo scrub più naturale che ci sia

Se volete effettuare uno scrub che non irriti la pelle procuratevi olio di mandorle, miele e zucchero di canna ( le proporzioni sono 1:1 ovvero un cucchiaio per ogni ingrediente, ma la consistenza varia a seconda del tipo di miele che usate e ci potrebbe volere qualche tentativo). Nel caso voleste effettuare un gommage viso vi consiglio di sostituire lo zucchero di canna con quello bianco o col sale fino che di solito hanno una grana più sottile così eviterete abrasioni!

Alleato della depilazione


Le comuni cerette sono solubili solo con sostanze oleose. Massaggiare il corpo dopo la depilazione con l'olio di mandorle rimuove tutti i residui di cera e aiuta la rigenerazione della pelle che è stata soggetta a stress.

Trucco waterproof? No problem

Avete mai provato a struccarvi con l'olio di mandorle? Fantastico. Usatelo come un normale struccante su un dischetto di cotone e ditemi cosa ne pensate.

Labbra da baciare

Da qualche settimana, prima di andare a dormire massaggio le labbra con l'olio di mandorle e lo lascio agire tutta la notte. La mattina le mie labbra hanno assorbito tutto il prodotto è sono veramente rigenerare.

E voi? Come usate l'olio di mandorle? Avete qualche ricettina di bellezza da consigliarmi?

venerdì 21 luglio 2017

Colgate Max White Penna Sbiancante E Le Promesse Da Marinaio

00:57 15 Comments




Tutti volgiono un sorriso bianco e abbagliante e in commercio esistono tantissimi prodotti che promettono di fare il miracolo. Uno di questi è Colgare Max White che ha proposto uno spazzolino con penna sbiancante incorporata. Eh si, anche io sono caduta in questo vortice di pubblicità dove modelle col rossetto rosso e i denti al led dimostrano l'efficacia di penne e dentifrici miracolosi. 
 Bhe, ragazze non è tutto oro quello che luccica!
Ho provato per due mesi questo prodotto e mi sono fatta un'idea del suo funzionamento. 
Lo spazzolino hac delle alette di gomma tra le setole che lucidano i denti e al suo interno può essere inserita la penna sbiancante che attraverso una rotellina eroga il gel sbiancante. Il gel ha il gusto del dentifricio e non è difficile di applicare, la consistenza però è un po' appiccicosa e spesso mi sono ritrovata il prodotto sulle labbra. il sapere è quello di menta fresca e il colore è bianco, adesisce ai denti dando una sensazione di patina che dura qualche minuto. Le istruzioni indicano di usare la penna due volte al giorno dopo aver lavato i denti per alemno 3 settimani e si noterà una sbiancamento fino a tre gradazioni.

Cosa ne penso:

La nota dolente comincia dallo spazzolino: gli inserti di gomma lucidano veramente i denti e li lasciano veramente lisci, ma il resto delle setole è veramente duro e la testina è molto grande. Io, su consiglio del dentista, sono abituata ad usare spazzolini morbidi e con testina piccola in modo da poter arrivare in ogni angolo della bocca.. Il mio ha inoltre setole che si assottigliano verso l'estremità in modo da poter pulire lo spazio tra i singoli denti. Con questo spazzolino invece mi sembra di non riuscire a pulire bene la mia bocca. Per quanto riguarda la penna sbiancante è facile da usare e comoda da riporre nell'impugnatura dello sazzolino, ma non ho notato assolutamente nessun risultato. Dopo un mese di applicazione il colore dei miei denti non è assolutamente cambiato. Dato che il prezzo si aggira intorno agli 11 Euro direi che non è proprio il caso di spenderli per niente. Credo ritornerò al buon vecchio bicarbonato. E voi? Che trucchi usate per sbiancare i denti? Amai provato prodotti del genere? Si accettano consigli!!